· 

Il ritorno di Mary Poppins (2018)

🌕 🌕 🌕 🌕 🌑


IL RITORNO DI MARY POPPINS | RECENSIONE di ALESSANDRO PIN | DESTINAZIONE COSMO

Recensione

Michael Banks è ormai adulto, un bancario in difficoltà economiche con tre figli che, dopo aver perso la madre, devono responsabilizzarsi prima del tempo, rischiando di perdere la loro gioventù. Michael, aiutato dalla sorella e la domestica, deve affrontare il pignoramento della casa di famiglia durante la Grande Depressione, ma il vento sta per cambiare. L’arrivo (o meglio, il ritorno) di Mary Poppins sconvolge ancora l’esistenza di Michael che, dimentico della magia (come il Peter “Pan” Banning troppo cresciuto di Steven Spielberg), non crede che le straordinarie e musicali avventure che hanno colorato la sua infanzia siano mai accadute in quel di Viale dei Ciliegi 17. Mentre Michael cerca disperatamente il certificato azionario del padre per salvare la casa, Mary Poppins si occupa dei bambini, facendo vivere loro divertenti avventure e riflettere su ciò che sta accadendo.

 

Un eccentrico viaggio fatto di simpatici e bizzarri personaggi, tra cui la cugina di Mary Poppins (l’intramontabile Meryl Streep), la signora in gial… dei palloncini (l’eterna Angela Lansbury, la strega protagonista di Pomi d’ottone e manici di scopa, pellicola di Robert Stevenson a cui si rende omaggio), ma anche di loschi individui, come il disonesto banchiere (Colin Firth) che vuole arricchirsi a spese della famiglia Banks. Un alleato prezioso è il lampionaio Jack (il bravo Lin-Manuel Miranda prende il posto dello spazzacamino Bert di Dick Van Dyke, qui nell’incredibile cameo del banchiere senior) che, insieme ai ragazzi, riscopre il magico mondo di Mary Poppins, dove tutto è possibile, perfino limpossibile. Emily Blunt ruba la scena con ammiccamenti familiari, praticamente perfetta sotto ogni aspetto, degna erede della divina Julie Andrews (seppur priva del suo inarrivabile carisma). La colonna sonora è firmata da Marc Shaiman i cui brani rimangono nella memoria e le coreografie fanno brillare gli occhi. 

 

Il ritorno di Mary Poppins è lo “stupendoso” sequel del classico Disney di Robert Stevenson del 1964. Un acquerello dipinto magnificamente da Rob Marshall. Commovente, oltre ogni età, colpisce al cuore il nostalgico e chi si lascia trasportare come un bambino da un colorato palloncino, sempre più su fin dove potrà portarlo. Sereno e solare come il sorriso di Mary Poppins che porta gioia e felicità in un mondo annebbiato da tristezza e angoscia. Una storia carica di valore e morale, da prendere come esempio di virtù per i bellissimi rapporti umani che, purtroppo, sono rari da trovare oggigiorno. Da rivedere e rivedere. Ascoltare e riascoltare. Magico.


Scheda

TITOLO ORIGINALE

Mary Poppins Returns

PRODUZIONE

John DeLuca, Rob Marshall, Marc Platt

REGIA

Rob Marshall

SCENEGGIATURA

David Magee

STORIA

David Magee, Rob Marshall, John DeLuca

SOGGETTO

P.L. Travers

CAST

Emily Blunt, Lin-Manuel Miranda, Ben Whishaw, Emily Mortimer, Pixie Davies, Nathanael Saleh, Joel Dawson, Julie Walters, Meryl Streep, Colin Firth, Jeremy Swift, Kobna Holdbrook-Smith, Dick Van Dyke, Angela Lansbury, David Warner

COLONNA SONORA

Marc Shaiman

FOTOGRAFIA

Dion Beebe

MONTAGGIO

Wyatt Smith

SCENOGRAFIA

John Myhre, Gordon Sim

COSTUMI

Sandy Powell


Scrivi commento

Commenti: 0