· 

Il traditore (2019)

🌕 🌕 🌕 🌕 🌕


IL TRADITORE | RECENSIONE di ALESSANDRO PIN | DESTINAZIONE COSMO


Recensione

Tommaso Buscetta, “soldato semplice” di Cosa Nostra, perde i membri della famiglia in brutali omicidi ordinati da Totò Riina. Arrestato in Brasile ed estradato in Italia, il boss dei due mondi collabora con il giudice Giovanni Falcone per smantellare Cosa Nostra nel Maxiprocesso di Palermo.

 

Don Masino ama definirsi un uomo d’onore, non un pentito, poiché i traditori in realtà sono coloro che considerava amici e hanno rinnegato gli ideali di Cosa Nostra. Un’affermazione molto forte, potente, che scuote le fondamenta del sistema mafioso e definisce un personaggio moralmente ambiguo che vacilla tra due mondi.

 

Il traditore è uno spaccato storico eccezionale. Pierfrancesco Favino è immenso, poiché conferisce al personaggio la giusta sfumatura, senza andare sopra le righe. Il regista Marco Bellocchio ha un’intuizione geniale: documentare il resoconto storico ponendo il focus su sguardi, fotografie, immagini d’archivio e dialoghi fedelmente trasposti, trasmessi attraverso magistrali interpretazioni (nota di merito per Fabrizio Ferracane, mimetizzato nel ruolo di Pippo Calò, e Fausto Russo Alesi che rende il suo Falcone convincente), per narrare la vicenda di un anti-eroe che ha sfidato i vertici della piramide di Cosa Nostra; sottolineando, tuttavia, alla fine, grazie a un montaggio in stato di grazia, di aver raccontato la cronaca (non di redenzione) di un assassino. Coraggiosa ed efficace è la scelta di mostrare l’omicidio di Falcone dal punto di vista dell’autista, seduto sul sedile posteriore della Croma bianca; un’esplosione di cui si sente ancora l’eco, seguita dai festeggiamenti di coloro che ne hanno ordinato l’esecuzione.

Alessandro Pin



Scheda

PRODUZIONE

Beppe Caschetto

REGIA

Marco Bellocchio

SCENEGGIATURA

Marco Bellocchio, Ludovica Rampoldi, Valia Santella, Francesco Piccolo, Francesco La Licata

CAST

Pierfrancesco Favino, Maria Fernanda Cândido, Fabrizio Ferracane, Fausto Russo Alesi, Luigi Lo Cascio, Nicola Calì, Giovanni Calcagno, Bebo Storti, Gabriele Cicirello, Paride Cicirello, Alessio Praticò, Pier Giorgio Bellocchio, Rosario Palazzolo, Pippo di Marca

COLONNA SONORA

Nicola Piovani

FOTOGRAFIA

Vladan Radovic

MONTAGGIO

Francesca Calvelli

SCENOGRAFIA

Andrea Castorina

COSTUMI

Daria Calvelli


Scrivi commento

Commenti: 0