· 

Thor: The Dark World (2013)

🌕 🌗 🌑 🌑


THOR: THE DARK WORLD | RECENSIONE di ALESSANDRO PIN | DESTINAZIONE COSMO

Recensione

Thor affronta un mortale nemico del passato. I temibili Elfi oscuri, capeggiati da Malekith, seminano morte e distruzione per mezzo dell’Aether, la Gemma della Realtà (una delle Gemme dell’Infinito), sostanza-reliquia dall’incredibile potere distruttivo. Malekith è un antagonista piatto che non mette in ombra il dio del tuono; la sua caratterizzazione si riduce a mero comandante di eserciti, avvalendosi di mostruosi e brutali lacchè corazzati, come il campione Kurse, trasfigurato dal padrone per annientare Thor.

 

Il prologo non coinvolge. Thor si ricongiunge all’amata Jane (Natalie Portman è svogliata e soporifera), ma il ritorno di Malekith mette in pericolo il destino del regno di Asgard. Per sconfiggerlo, Thor ha bisogno non solo dell’aiuto dei Tre Guerrieri, unici a credere in lui (alla faccia del futuro re di Asgard), e del gruppo di scienziati più strampalato e improbabile che si possa trovare sulla Terra, ma anche e soprattutto del supporto di Loki, il dio degli inganni.

 

Thor è descritto come un ragazzone che di regale ha ben poco, nonostante sia figlio di Odino; mentre l’amato/odiato fratello Loki è la vera e unica anima di The Dark World; le sue reali intenzioni, tuttavia, sono avvolte da affascinante mistero. Uno dei personaggi più intriganti dell’Universo cinematografico Marvel (merito anche alla straordinaria interpretazione di Tom Hiddleston).

 

Il maestro dell’illusione decide di aiutare Thor nella sua impresa, trasformandola in una missione disperata nell’illegalità asgardiana. Anche il guardiano Heimdall aiuta il manipolo di “disertori”, ottenendo maggior visibilità rispetto al precedente episodio. La fuga e il successivo confronto con Malekith sono l’unica parte salvabile, poiché il resto, tra smielati ricongiungimenti e importanti perdite che non trasmettono emozione, conduce a un finale decisamente affrettato e atono.

 

The Dark World non riesce a far breccia nel cuore, salvo le scene dove appare Loki. Un secondo capitolo ingenuo e superficiale che delude ed è privo dell’allure epica che avrebbe meritato. Un sequel cupo, intriso di fastidiose gag, immerso in un contesto caotico, mostrato solo in minima parte con intensità narrativa.

Alessandro Pin


Scheda

TITOLO ORIGINALE

Thor: The Dark World

PRODUZIONE

Kenneth Branagh, Kevin Feige

REGIA

Alan Taylor

SCENEGGIATURA

Christopher L. Yost, Christopher Markus, Stephen McFeely

STORIA

Don Payne, Robert Rodat

CAST

Chris Hemsworth, Natalie Portman, Tom Hiddleston, Anthony Hopkins, Christopher Eccleston, Jaimie Alexander, Zachary Levi, Ray Stevenson, Tadanobu Asano, Idris Elba, Rene Russo, Adewale Akinnuoye-Agbaje, Kat Dennings, Stellan Skarsgård, Alice Krige

COLONNA SONORA

Brian Tyler

FOTOGRAFIA

Kramer Morgenthau

MONTAGGIO

Dan Lebental, Wyatt Smith

SCENOGRAFIA

Charles Wood, John Bush

COSTUMI

Wendy Partridge


Scrivi commento

Commenti: 0